Didattica

L’Associazione Culturale Scaligeri è orientata alla didattica sin dalla sua fondazione, rivolgendo una particolare attenzione ai giovani ed alle famiglie.

Gli eventi didattici organizzati nelle scuole (elementari e medie) e quelli che hanno luogo durante le manifestazioni storiche, sono realizzati attraverso una narrazione coinvolgente ed interattiva in cui i ragazzi possono toccare con mano riproduzioni storicamente corrette di oggetti, accessori e armamenti di uso comune nel XIV secolo.

Il nostro intento è preciso: desideriamo comunicare e diffondere notizie storiche risalenti al tempo della Signoria Scaligera, nonché promuovere iniziative culturali che possano accrescere la conoscenza del Basso Medioevo del nord Italia e in special modo del periodo scaligero.

Siamo convinti, oggi più che mai, che ci sia la necessità di insistere nell’insegnamento della Storia Medioevale, magari attraverso dei dialoghi, delle conversazioni interattive che possano suscitare l’interesse dei giovani, i quali purtroppo spesso vedono in questa materia scolastica come uno studio ostico e poco piacevole, fatto perlopiù di un susseguirsi di date e di riferimenti a battaglie che riescono difficilmente a capire o anche solo immaginare.

Lo scopo dell’Associazione Culturale Scaligeri quindi è quello di essere un valido supporto all’insegnante di storia, senza prevaricarlo, ma permettendogli di arricchire le sue lezioni facendo “vivere” un po’ la storia. Desideriamo poter collaborare con gli insegnanti fornendo loro un interessante supporto didattico alternativo.

L’Associazione Culturale Scaligeri è un gruppo che non è formato da docenti (non solo, perlomeno) ma sopratutto da “appassionati” della storia: ci documentiamo ormai da anni sul periodo scaligero e siamo andati a scovare aneddoti interessanti che colpiscono il nostro giovane pubblico. Infatti raccontare la vita quotidiana del XIV secolo, con aneddoti e curiosità, risulta sicuramente divertente per i ragazzi. Spesso teniamo le nostre “lezioni” a scuola vestiti con le nostre riproduzioni di abiti medioevali, portiamo in classe delle ricostruzioni attendibili di oggetti che i giovani possono solo vedere nelle fredde teche dei musei. Insomma portiamo una parte del museo in classe allestendo nell’aula scolastica un tavolo didattico gestito e vigilato da noi, garantendo la massima sicurezza ai ragazzi.

È incredibile ed appagante vedere l’entusiasmo e l’eccitazione dei ragazzini che desiderano toccare con le proprie mani una clessidra, una scarsella di cuoio o un elmo. Riducendo la distanza tra i giovani e gli oggetti storici (seppur si tratti di riproduzioni) si crea un interesse nella mente dei giovani i quali intuiscono che la storia non è una cosa lontana, monotona e noiosa, ma qualcosa di vivo e presente! Talvolta, agli studenti più grandi, facciamo indossare parti di armatura (del peso che sia congeniale al loro fisico), facciamo provare loro un’emozione, perché a tutti i ragazzi piace fantasticare sui cavalieri medioevali. Questa emozione li avvicina inevitabilmente al contesto storico e li predispone all’ascolto. Quindi cerchiamo di comunicare, anche attraverso un aspetto che potremmo definire “ludico”, la nostra passione ed il nostro amore per quel preciso periodo storico.

I tavoli didattici di cui disponiamo hanno l’obbiettivo di fornire un’immagine a tutto tondo del Trecento italiano: abbiamo il tavolo dello speziale, del cerusico, dell’armaiolo, del monaco amanuense, del cuoco ecc.. Ogni tavolo è gestito da un socio che si è scrupolosamente e attentamente documentato sul quel particolare personaggio per raccontare la propria vita quotidiana al tempo degli Scaligeri.

Per ricevere informazioni su come poter organizzare un momento didattico con l’Assocazione Culturale Scaligeri nella vostra scuola o ad un vostro evento, potete scrivere alla nostra mail: info@associazionescaligeri.it